Viaggio in Basilicata - Album

Viaggio in Basilicata - Video

Viaggio in Basilicata - QTVR

 

Lagonegro

lagonegroL'origine del nome del paese si rifà al "Lacus Niger", un lago dalle acque nere di cui oggi non si hanno più tracce. 

Abitata originariamente da una comunità basiliana, fu fortificata dai Longobardi di Salerno e dopo la conquista normanna fu assegnata alla contea di Lauria. 

Successivamente fu proprietà di diverse famiglie feudali fino al 1551, quando riuscì a liberarsi dalla feudalità per iniziativa di Paolo Marsicano.

L'abitato di Lagonegro è diviso in due parti: la parte vecchia, arroccata intorno ai ruderi del castello feudale e la parte nuova caratterizzata da una grande piazza alberata detta il "Piano".

Non mancano interessanti emergenze architettoniche.

A circa due chilometri dal paese si trova il parco zoologico "Giada", creato da un appassionato di fauna esotica e donato successivamente al comune di Lagonegro. Da visitare è il lago Sirino, ricco di trote, anguille, tinche, persici e alborelle.

Lagonegro Rivello Nemoli Lauria Trecchina Maratea

 
 
 
 
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy